Archive for dicembre 2006

Nuovo progetto

lunedì 18 dicembre 2006

Beh, oggi mi hanno comunicato due notizie, una buona e una un pò meno. Quella meno buona è che la prossima settimana dovrei lavorare, il che significa che si parte per la vacanza a Capizzone un pò in ritardo (qualcuno sarà contento, vero Oscar e Fra?). La buona notizia è che dal 15 gennaio inizierò a lavorare ad un nuovo progetto (di cui mi sono ancora oscuri i dettagli) per il sito del Corriere della sera. Non vedo l’ora di iniziare, penso che sarà una bellissima occasione di fare esperienza, cosa che in questo momento per me vale moltissimo. Un ottimo inizio per il prossimo anno, non c’è che dire!

Annunci

L’ombra della luce

giovedì 14 dicembre 2006

Uno dei miei cantautori preferiti è Franco Battiato. Stavo giusto ascoltando una delle sue canzoni, tratta dall’album “Shadow, light“. Il titolo è “L’ombra della luce” e parla di Dio. Di seguito riporto il testo, che vale molto più di qualsiasi altra mia parola:

Difendimi dalle forze contrarie,
la notte, nel sonno, quando non sono cosciente,
quando il mio percorso, si fa incerto,
E non abbandonarmi mai…
Non mi abbandonare mai!
Riportami nelle zone più alte
in uno dei tuoi regni di quiete:
E’ tempo di lasciare questo ciclo di vite.
E non mi abbandonare mai,
Non mi abbandonare mai!
Perchè, le gioie del più profondo affetto
o dei più lievi anditi del cuore
sono solo l’ombra della luce,
Ricordami, come sono infelice
lontano dalle tue leggi;
come non sprecare il tempo che mi rimane.
E non abbandonarmi mai…
Non mi abbandonare mai!
Perchè, la pace che ho sentito in certi monasteri,
o la vibrante intesa di tutti i sensi in festa,
sono solo l’ombra della luce,

Rassegnarsi

mercoledì 13 dicembre 2006

Vi segnalo questo link al “Mattutino” di Ravasi del 2 dicembre scorso, mi è piaciuto molto.
Rassegnarsi
In effetti, mi ha portato a ripensare alla mia esperienza di vita in un ambito, quello dell’impegno educativo in oratorio, in cui spesso si è portati ad un pò di sconforto, di fronte a risultati che non arrivano o giungono in misura molto limitata.
Eppure non bisogna arrendersi, per non contribuire con la propria rinuncia a concretizzare sempre più quella fissità di pensieri e azioni che alla lunga paralizza i cuori e toglie anche la più piccola speranza che un cambiamento sia possible, pur con tutte le difficoltà del caso.
E’ certamente molto difficile vivere questa costanza, non lo metto in dubbio. Un atteggiamento che forse può aiutare in questo senso è quello della positività. Cercare cioè di individuare tutti quei segnali positivi e incoraggianti che sono sempre presenti attorno a noi, ma che a volte non riusciamo a cogliere, occupati come siamo a preoccuparci per tutto ciò che non va come dovrebbe.

Il perchè del logo

lunedì 11 dicembre 2006

Il mio primo post (a parte ovviamente quello di presentazione) vorrei dedicarlo al logo del blog. In effetti si tratta di un’immagine ad hoc che ho composto per l’occasione. Ma perchè proprio il girasole e il cielo azzurro? Ecco la spiegazione, attraverso le parole di una persona specialissimissima della mia vita!!!!

“Il girasole è l’allegria, la solarità, la gioia di vivere, va verso l’alto, sempre volto verso il sole e verso qualcuno che sta sopra di noi e si merita sempre la nostra attenzione e il nostro sorriso, sia se le cose vanno bene, sia se vanno un pò storte…..”

Ciao a tutti!

venerdì 8 dicembre 2006

Molto tempo è passato dalla volta in cui iniziai a pensare di aggiungermi alla schiera di milioni di blogger che nel mondo condividono una parte dei loro pensieri con il resto dell’umanità. Anche io quindi voglio cimentarmi in questa realtà, sperando che la scrittura possa aiutarmi a conoscere meglio me stesso, grazie al contributo di tutti coloro che vorranno leggere e commentare i miei post.
Bene, quindi non mi resta che iniziare! SI PARTE!!!