Archive for giugno 2007

Ve lo ricordate?

giovedì 28 giugno 2007

Ecco qui una chicca, trovata spulciando su youtube.

Ghostbusters” è un cartone della metà degli anni 80, della stessa casa di produzione (la “Filmation”) del più famoso “He-Man”. Ricordo che lo guardavo su odeon, parecchi anni fa, e cercavo di non perderne una puntata. Davvero favoloso, un tuffo nel passato ogni tanto fa proprio bene…

Presenze… un pò assenti

martedì 26 giugno 2007

Ieri sera non c’era molto in tv, così sono incamppato per caso in un reality, “Presenze”, in onda su Sky Vivo. Vi allego una breve descrizione, trovata in rete.

Il 31 ottobre, per la notte di Halloween, torna su SKY Vivo Presenze, la terza edizione di un viaggio tra le dimore e i castelli d’Italia per rispondere alla domanda: “esistono i fantasmi?”.
Il programma, condotto da Federica Gentile si avvale di una nuova squadra: il sensitivo Maurizio Bonfiglio, lo storico Adorno Adorni Braccesi, e i tecnici Matteo Stoppini e Marco Ragni.
Le percezioni del sensitivo verranno confrontate con i risultati delle rilevazioni fatte con mezzi tecnici speciali, in grado di registrare fenomeni audio e video non percepibili dall’uomo. Presenze coinvolgerà il telespettatore, sia quello “credente” sia quello più scettico.
Nella 1° puntata Federica Gentile, Maurizio Bonfiglio e la squadra di Presenze 3 si recano a Triora, in provincia di Imperia. In questo luogo situato nell’alte valle Argentina, nel 1587, a causa di voci popolari, iniziò un processo per stregoneria a una ventina di donne. Ancora oggi “il borgo delle streghe” conserva molte tracce di quella tragica vicenda…

Che dire, un vero spasso! E’ stato divertente sentire questi presunti “esperti” parlare utilizzando termini peudo-tecnici, cercando di imitare quella che doveva essere una sorta di indagine scientifica.
Spero che non ci siano persone che realmente credono a queste finzioni, predisposte ad hoc per intrattenere il pubblico su un argomento tra i più intriganti, il paranormale.

Unica nota positiva di questo programma è il viaggio attraverso i castelli italiani, davvero splendidi.

Mitici Simpson

lunedì 25 giugno 2007

Vi riporto questa notizia:

Homer Simpson predicatore per la Chiesa Anglicana
Homer Simpson diventa predicatore e affiancherà Gesù nell’educare i ragazzi della Chiesa anglicana. Lo rende noto il quotidiano inglese Telegraph spiegando che la settimana prossima i catechisti delle diocesi inglesi riceveranno un libro intitolato ‘Mixing it up with The Simpson’, in cui i temi della fede cristiana verranno affrontati attraverso episodi del cartone animato.

L’attesa della seconda venuta di Cristo verrà spiegata ai ragazzi attraverso l’impazienza di Bart di vedere Krusty il Clown, mentre l’amicizia tra i compagni di sbronze Homer e Barney sarà l’esempio per far capire l’importanza di costruire relazioni forti. Il volume suggerisce anche attività per i giovani fedeli: una tra queste, è quella di porre davanti a loro un piatto di ciambelle con la scritta ‘non toccare’ per provare la loro resistenza alle tentazioni.

L’iniziativa ha già avuto risposte negli ambienti ecclesiastici: il vescovo di Oxford John Pritchard ha dichiarato che “dando agli educatori risorse che riflettono la cultura popolare, li aiuteremo a diventare narratori per una nuova generazione”

Sono un grande estimatore di questa serie, che ritengo non solo molto divertente, ma anche istruttiva. Sono molte infatti le tematiche affrontate nei tanti episodi fin qui realizzati, che, partendo da una visione a volte stereotipata ed iperbolica della società americana, riescono a porre l’accento sui nostri usi, costumi e valori.

aNobii

lunedì 25 giugno 2007

Vi segnalo questo sito in stile Web 2.0. Si tratta di un servizio simile a lastfm, ma orientato al mondo dei libri.
Offre la possibilità di creare una propria libreria, di commentare e votare libri, di discuterne e di conoscere i gusti e le letture degli altri utenti.
Non è molto che lo utilizzo, pertanto mi sono fatto un’idea non completa delle sue potenzialità, ma sicuramente è uno strumento interssante per chi ha interesse nella lettura.
Consiglio moltissimo di provarlo!!!

A mali estremi…

giovedì 21 giugno 2007

…estremi rimedi, citava un vecchio adagio.
Mi ritrovo in questi ultimi tempi a pensare che sia assolutamente vero. In passato ho vissuto una situazione abbastanza difficile, durante la quale, per lungo tempo, il mio atteggiamento è stato prima quello di un costante “standby”, in attesa che qualcosa accadesse per risolvere i miei problemi. Da quell’esperienza ho imparato che non possiamo attendere, se vogliamo avere ragionevoli speranze che qualcosa si realizzi, è necessario giocarsi in prima persona.

Questo a volte significa dover prendere delle decisioni o delle posizioni che sappiamo essere dure nei confronti di qualcuno, anche nei confronti di noi stessi, perchè ci costringono ad agire contro quelle che sarebbero le nostre naturali inclinazioni.
Ciò nonostante, è importante avere il coraggio e l’intelligenza di saper seguire queste “strade accidentate”. Perchè, in tutta onestà, ci sono situazioni che non si possono risolvere se non attraverso un terremoto, una scossa decisa che turbi l’equilibrio che sentiamo attorno a noi.