Archive for settembre 2007

Ci facciamo … dueaspaghi.it

venerdì 28 settembre 2007

Navigando tra i blog che consulto abitualmente ho scoperto questo:
2 Spaghi
E’ un sito molto interessante, in stile Web 2.0: gli utenti segnalano dei ristoranti, che possono essere commentati e votati.
Il sito offre inoltre una mappa di ogni luogo, con la possibilità (e questa è davvero una chicca, a mio modo di vedere) di esportare la lista dei propri ristoranti preferiti nel formato che il navigatore Tom Tom utilizza per i propri punti di interesse (PDI). Conto di usarlo il più possibile nei prossimi giorni, così saprò darvi ulteriori altre indicazioni.

Quando argomentare è meglio che proclamare

venerdì 28 settembre 2007

Ho appena terminato di leggere questo libro:

Immagine di Unioni di fatto, matrimoni, figli tra ideologia e realtà

Mi sento di consigliarlo a tutti, perchè si tratta di un’opera molto chiara e seria, che affronta un tema molto importante come quello delle unioni di fatto e il loro rapporto con la “famiglia fondata sul matrimonio”.

Ciò che più mi ha colpito è che mi sono reso conto di quanto l’informazione che ci arriva da tv e giornali è spessissimo frammentaria, parziale o addirittura strumentalizzata. Si tratta cioè di una serie di “proclami”, che nascondo la verità o addirittura in alcune situazione la stravolgono.

La ricerca e l’approfondimento sui problemi della nostra società (attuali e futuri) mi pare sempre più condizione irrinunciabile se vogliamo davvero avere una speranza di riuscire a capire il mondo che ci circonda.

Un calendario con la G maiuscola!

mercoledì 19 settembre 2007

Come forse già sapete sono un ammiratore di Google e dei suoi servizi. Voglio parlarvi in questo post di Calendar, il calendario che BigG mette a disposizione dei suoi utenti. E’ un servizio relativamente semplice, che permette di creare più calendari, definendo quali di questi siano pubblici (e quindi accessibili anche ad altri utenti attraverso gli appositi link forniti) e quali invece siano da mantenere privati. E’ quindi possibile utilizzare questo servizio per una sorta di calendario collaborativo semplificato, oltre che per esporre la propria agenda di appuntamenti, nel caso lo si ritenesse necessario. E’ inoltre possibile integrare Calendar nel proprio sito attraverso le API messe a disposizione da Google. La ciliegina sulla torta è il servizio di notifica degli appuntamenti di Google, che contempla anche l’invio di sms ad un numero di cellulare configurato appositamente.
Bello, no? A costo zero abbiamo così a disposizione una soluzione non certo professionale (mancano parecchi elementi quali la classificazione degli appuntamenti, gestione avanzata delle collaborazioni, etc…), ma sicuramente adatta a moltissimi utenti che hanno la semplice esigenza di gestire un calendario con degli alert puntuali e che ci possono raggiungere quasi ovunque e sempre (grazie agli sms).

A questo punto però, nasce un piccolo problema: lo strumento con il quale solitamente fisso i miei appuntamenti in calendario non è certo il pc, quanto piuttosto il mio fedele piccolo palmare. Mi sono chiesto, quindi se fosse possibile trovare una soluzione per sincronizzare il calendario del mio palmare con Google Calendar.

Detto fatto: in rete scopro che Thunderbird, il client di posta di Mozilla Foundation, permette attraverso due estensioni (Lightning e Google Calendar provider) di gestire il calendario di Google. A questo punto manca l’ultimo tassello del puzzle, come sincronizzare Thumderbird con il mio palmare Windows Mobile 5, che permette nativamente la sincronizzazione con il solo MS Outlook. La soluzione si chiama BirdieSync.

E questo è tutto, sembra un giro complicato, ma in realtà non lo è affatto. Ora mi gusterò il periodo di prova del software di sincronizzazione, prima di salutare definitivamente Outlook.

QT Tab bar

venerdì 7 settembre 2007

Oggi ho installato questo programma, la cui recensione ho trovato su Punto informatico:

QT Tab bar

Mi sembra veramente molto molto carino, il che per me vuol dire che mi semplifica la vita nella annosa arte del folder surfing. Trovo molto comoda l’idea di avere dei tab (tipo firefox) con i quali navigare le proprie cartelle. E anche gli altri ammenicoli (come l’icona che consente di navigare le risorse da menu) sono interessanti. Lo consiglio caldamente a chi non ne può più di avere mille finestre ridotte a icona sulla propria barra di avvio di windows.