Ormai non mi stupisce più…

..la tendenza delle fonti di informazione, come giornali e telegiornali, di dare risalto in un determinato periodo a notizie di un certo tipo. In questi giorni, ad esempio, dopo la tragedia in Spagna, sembrano moltiplicarsi i casi di incidenti aerei. Lo stessa dicasi per gli incidenti stradali.

E’ noto, in effetti, che la scelta delle notizie da parte dei media sia legata molto al sentire comune e alla contingenza degli eventi: pensate ad esempio agli attacchi dei cani verso le persone, ci sono periodi in cui sembrano esserci delle vere epidemie di aggressività, non passa giorno senza che vengano segnalati nuovi casi. Dopo qualche tempo l’attenzione va scemando, e così anche il numero delle notizie diminuisce. In alcuni casi (e questo ne è un esempio) si tratta di fenomeni ciclici, che ritornano di quando in quando ad affermarsi sulle prime pagine.

Comprendo perfettamente il bisogno di “scelta” che gli organi di informazione hanno: è così facile oggi venire a conoscenza dei tantissimi eventi che accadono nel mondo, che diventa complesso selezionare le notizie che più possono attrarre il proprio pubblico.

Quello che però non condivido è l’allarmismo e spesso le false credenze che questo tipo di approccio provoca, che magari non trova riscontri nella realtà. Una conferma, se vogliamo, dell’importanza sempre più grande di imparare a filtrare e mediare ciò che il mondo dell’informazione ci pone dinnanzi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: